Naruto world

benvenuti nel mondo di naruto:tra ninja, tecniche, villaggi, molti nomi da imparare e molte volte complicati, si trova sempre un modo per divertirsi....dattebayo!
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Naruto:gli albori

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Itachi-Sama
Capo Supremo
Capo Supremo
avatar

Numero di messaggi : 136
Data d'iscrizione : 01.06.09
Età : 25
Località : Anzio

Scheda
Vita:
1000/1000  (1000/1000)
Riserva Chakra:
2500/2500  (2500/2500)
Yen: 1.000

MessaggioTitolo: Naruto:gli albori   Mar Giu 02, 2009 10:45 am

Naruto è uno shonen manga (manga prevalentemente per ragazzi) creato da Masashi Kishimoto nel 1999.Il successo che ebbe in Giappone fin dalla prima pubblicaizone fu enorme, tanto che ne vennero presto realizzati videogiochi e la versione anime. In Italia Naruto viene pubblicato per la prima volta nel 2004.Il manga narra la storia di un ragazzino chiamato Naruto che sogna di diventare un grande ninja. Dovrà però passare mille ostacoli per conquistarsi la fiducia di tutti: l'esame di promozione, le varie missioni, le difficoltà nell'integrarsi e nel fare amicizia con altri ninja. Il suo carattere forte e ostinato, insieme ad uno straordinario potere che ha sin dalla nascita, lo aiutano in molte situazioni...----------La storia è incentrata sul giovane Naruto, poco più di un ragazzino, e sul suo sogno di diventare un ninja. Orfano di entrambi i genitori, si trova a portare un pesante fardello: in lui è racchiuso il malvagio spirito della Volpe a nove code, mostro leggendario che stava per distruggere il Paese della Foglia, e che solo il sacrificio dell’allora corrente Hokage (il ninja dal rango più alto, capo del villaggio) e la costrizione dello spirito maligno nel corpo dell'allora in fasce Naruto hanno potuto sventare.A causa di questo avvenimento l’intera infanzia del nostro protagonista è stata segnata dall’isolamento da parte dei compagni e dal senso di solitudine per la mancanza di persone care, persone da considerare una famiglia. Sentendosi dunque un “diverso” Naruto è cresciuto diventando il classico “monellaccio” indomabile e causa di continui problemi, unico modo che gli consentisse di attirare l'attenzione.La sua vita inizierà a cambiare quando il suo maestro, Iruka, avrà per la prima volta fiducia in lui, dando a Naruto l’impulso giusto per mostrare le sue capacità ed impegnarsi seriamente per coronare il suo sogno di diventare Hokage. Fanno quindi la loro comparsa i principali coprotagonisti della storia, i compagni di Naruto nell’addestramento per diventare chunin (ninja di grado superiore ai semplici genin): la timida (e poco dotata) Sakura, di cui s'innamora, e l’ultimo superstite del temibile clan Uchiha, Sasuke, considerato da tutti un piccolo genio per le sue abilità (innate e non). Loro maestro sarà Kakashi, uno dei ninja più forti del villaggio, che conserva in se numerosi segreti (tra cui il suo passato) e abilità dalla dubbia provenienza.Meglio fermarsi qui a raccontare la storia di Naruto e dei suoi compagni, che si complicherà e arricchirà di molte sottotrame, colpi di scena e soprattutto personaggi carismatici che sapranno conquistare il lettore.Proprio questi ultimi sono probabilmente la forza di questo manga: Kishimoto è riuscito nell’intendo di creare una folta moltitudine di ninja, caratterizzati in maniera completa, dal design al proprio background, che insieme traducono il fumetto a tratti in un’opera corale.Non si tratta soltanto delle personali convinzioni e personalità, tutte ben delineate e distinte, ma anche dell’aspetto e, soprattutto, delle abilità. Alcune delle idee più affascinanti di Naruto infatti risiedono nelle tecniche disponibili per i nostri eroi, alcune classiche derivazioni di quelle ormai diventate leggenda (la moltiplicazione del corpo, l’immobilizzamento dell’ombra ecc.), altre decisamente più originali. Tra queste va citato sicuramente lo Sharingan, abilità innata del clan Uchiha: degli occhi rossi con tre segni a forma di magatama, che permettono di copiare perfettamente e all’istante i movimenti e le tecniche dell’avversario (nonchè leggerne i pensieri) per prevederle e usarle a propria volta. Ancora si potrebbe citare il Byakugan, altro potere legato all'apparato visivo e anche questo limitato ad un clan, che permette di vedere i flussi del chakra (l’energia che permea il corpo e che consente di eseguire le tecniche) di un individuo e pertanto da la possibilità di bloccarli. la prima serie vanta ben 220 episodi,tra questi anche alcuni filler(puntate nn legate alla trama)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://naruto-w.forumattivo.com
 
Naruto:gli albori
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Action figure Naruto
» Naruto prototipi portachiavi
» Qual'è per voi il film più bello?
» Naruto mangia il ramen

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Naruto world :: Mondo naruto :: Naruto Info-
Vai verso: